003 - E DEL LIBANO CHI SI RICORDA?

Popoli – 12/1993

(Leggi la versione sfogliabile)

L’accordo tra Israele e i Palestinesi ha aperto nuove prospettive di pace in Medio Oriente, ma sembra ignorare il Libano che vive il suo dramma “protetto” dalla “pax siriana”. L’emigrazione degli arabo-cristiani rischia di compromettere l’equilibrio e la convivenza pacifica tra differenti gruppi religiosi che ha sempre caratterizzato il paese. Giuseppe Samir Eid è autore del volume “Arabi cristiani e arabi musulmani” (NED, Milano, 1991) e collaboratore del CADR, il Centro Ambrosiano di Documentazione per le Religioni di Milano.
Il Libano, “loubnan”, terra d’accoglienza, è da sempre il rifugio delle comunità perseguitate. I suoi monti, noti già nell’antichità per le pregiate foreste, si rivelarono un si curo rifugio per le minoranze etniche e religiose fin dagli anni immediatamente successivi alla conquista araba della Siria; nel XX secolo hanno accolto i rifugiati delle più diverse fedi religiose provenienti dalle regioni circostanti.

(altro…)

Continue Reading

016 - SOGNI ROTARIANI PER IL XXI SECOLO

RC.Milano S.Ambrogio – 12-1996

(Leggi la versione sfogliabile)

Su sollecitazione di James Lacy, il nostro Presidente Internazionale, e dietro incoraggiamento dei Presidenti del Distretto 2050 e del club S.Ambrogio presento il mio contributo il quale potrebbe essere una delle missioni dei Rotariani agli approdi del XXI secolo: un ponte tra culture e popoli diversi.

Popoli sempre più ricchi e sempre più poveri nel mondo.
Constatiamo che negli ultimi cinquant’anni la popolazione mondiale è più che raddoppiata mentre la produzione della ricchezza mondiale è cresciuta in misura largamente superiore; ma non per questo il divario tra ricchi e poveri è diminuito. Infatti:
79% della ricchezza complessiva prodotta nel mondo si trova nell’Occidente,
20% della popolazione mondiale consuma 80% della ricchezza totale e si trova in Occidente,
20% della popolazione mondiale meno abbiente dispone dello 0,5% della produzione mondiale.

Un miliardo e cinquecento mila persone, 30% della popolazione mondiale, sono senz’acqua potabile mentre diecimila bambini muoiono di fame ogni giorno. Mezzo milione di donne muoiono in seguito alla gravidanza ogni anno. I venticinque paesi più poveri del globo sono in Africa dove si svolgono gravi genocidi e guerre tra etnie diversi.

(altro…)

Continue Reading