DIALOGO ISLAMO CRISTIANO

CONOSCERSI PER CONVIVERE E COSTRUIRE LA PACE

 

HOME   ARTICOLI   RIFLESSIONI   CONTATTI


 

RIFLESSIONI

I NUOVI PERSEGUITATI

CRISTIANI SOTTO PRESSIONE

CRISTIANI DISCRIMINATI ED ESODO FORZATO

CRISTIANI NELL’ISLAM, RESPONSABILITÀ DELL’ITALIA

BIBLIOTECA ALEXANDRINA REFUSES BOOK

CONDANNA LA STRAGE DEI CRISTIANI IN EGITTO

ESODO DEI COPTI

IL PAPA E I NOSTRI FRATELLI MUSULMANI

FERMIAMOCI UN ATTIMO E ASCOLTIAMO CHI SOFFRE

COPTI D'EGITTO: MARTIRI CRISTIANI DEL XXI SECOLO

AHRAM WEEKLY DISCRIMINATION

SE A SCUOLA C’È L’ISLAM

CENTRO ISLAMICO DIFENDE LA FIGURA DI GESÙ

SCUOLA ARABA A MILANO. PERCHÈ?

COMMENTI FLASH / SERATA MILANO 2

MUSULMANI MODERATI RINNEGHINO LA VIOLENZA

SCUOLA ARABA A MILANO. DIECI RAGIONI PER UN NO

MUSULMANI IN ITALIA

EUROPA E PAURA DEI MUSULMANI

UNA PROPOSTA IN OCCASIONE DEL RAMADAN

CROCE E MEZZALUNA

MUSULMANI EUROPEI

È SEMPRE LO STESSO DIO?

DONNE AFGHANE, KABUL
CHI DIFENDE I CRISTIANI?
MILANO E L’ISLAM
SE A SCUOLA C’ L’ISLAM
PREDICHE VELENOSE

ISLAM MODERATO?
IRAK, DEMOCRAZIA, ISLAM, VUOTO DI POTERE
LA CONSULTA ISLAMICA PRIMO PASSO VERSO LA SHARIA IN ITALIA?
A PROPOSITIO DELLE VIGNETTE
LIBERTA DI ESPRESSIONE IN ITALIA?
DA MIGRANTI A TERRORISTI?
LIBERTA DI ESPRESSIONE, VIOLENZE E RECIPROCITA
UN GESTO DI CORAGGIO

VELO ISLAMICO
INFIBULAZIONE …SI …NO
QUALE ISLAM?
COMMENTI: SHARIA, RAMADAN, INSTABILITA SOCIALE E POLITICA
DONNE MINACCIATE
PICCHIARE LE DONNE
DUE MODI DI LEGGERE IL CORANO

MOSCHEA DI LODI
MOSCHEE, FEDE, DIRITTI UMANI
MOSCHEE, MINARETI, CENTRI PER IL CULTO RELIGIOSO
MOSCHEA A MILANO

TRA IL DIRE E IL FARE

ISLAM MODERATO

CENTRI ISLAMICI

DIALOGO CON L'ISLAM

IOR E VATICANO

APPENDERE I CROCIFISSI ALLE PARETI

IL ROTARIANO E IL SERVICE

DA MIGRANTI A TERRORISTI

MIGRANTI: RICCHEZZA O IMPOVERIMENTO PER L'ITALIA?

UN GESTO DI CORAGGIO

TURCHIA E COMUNITA' EUROPEA

LA PLURALITA' RELIGIOSA NEI VERSETTI DEL CORANO

 

Samir Eid Raccolte

Intendono fornire gli strumenti per una inclusione sociale del flusso migratorio, gettare una luce sui diritti umani e la condizione di vita dei cristiani nel mondo islamico da cui proviene l'autore.La conoscenza dell’altro, delle diversità culturali e religiose sono ingredienti primari per creare la pace nei cuori degli uomini ovunque, premessa per una serena convivenza e convinta cittadinanza sul territorio.